Cibo e Benessere

Vellutata di sedano rapa con funghi

Questa è da provare! Se non altro perché è originale e sfrutta una verdura di stagione poco utilizzata, eppure buona: il sedano rapa. Presente quella palla un po’ bitorzoluta biancastra? Ecco. Sappiate che questa radice ha pochissime calorie e moltissime proprietà:

  • contiene molta acqua, fibre, carboidrati e proteine
  • ricco di vitamine (K, C, B)
  • carico di minerali (ferro, calcio, potassio, fosforo, manganese, sodio)
Benefici:
  • contro i reumatismi
  • diuretico
  • depurativo (ottimo per aiutare il fegato)

Veniamo agli ingredienti per la ricetta, una vellutata di sedano rapa arricchita dalla presenza dei funghi:

Per 4 persone:
  • un sedano rapa
  • due bei porri
  • 1 grossa patata
  • brodo vegetale
  • sale e pepe
  • olio e.v.o.
  • funghi, meglio porcini, freschi o surgelati. Io ho usato dei semplicissimi champignon che avevo in frigo ed hanno reso ottimamente il loro servizio 😉
  • uno spicchio di aglio
  • crostini di pane a piacere
Come procedere:

Sbucciate il sedano rapa e le patate e tagliate tutto a cubetti. Pulite e affettate i porri e lasciateli appassire in una pentola capiente con poco olio. Aggiungete poi le altre verdure e il brodo.

 

 

 

 

 

 

 

Portate a ebollizione e lasciate cuocere per circa mezz’ora, facendo attenzione che il brodo ricopra sempre le verdure e che non asciughi troppo. Pepate e salate secondo necessità, dipende dalla sapidità del brodo vegetale.


Nel frattempo affettate i funghi e saltateli in una padella con poco olio, l’aglio in camicia, sale e pepe.
(Se non avete in casa i crostini di pane già pronti potete prepararli voi insaporendo dadini di pane integrale in una padella antiaderente, aggiungendovi solo alla fine il rosmarino tritato fresco)
Passate quindi le verdure con il frullatore ad immersione e servite con pepe nero macinato fresco, olio e rosmarino, adagiandovi sopra i funghi e accompagnando con i crostini.

 

E buon sano appetito!

 

3 thoughts on “Vellutata di sedano rapa con funghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *